Home Page
Presentazione
Organigramma
Atto costitutivo e Statuto
Legislazione
Natale Ferrara
Dove Siamo
Contatti

     Lo scopo della Fondazione, come meglio evidenziato nello Statuto dell’Ente (cui si rinvia, in questo sito) nasce dalla lunga tradizione che la famiglia di Natale Ferrara vanta nel campo della medicina e farmacia fin dalle sue origini, unitamente – per il lato materno – all’amore per l’insegnamento nella scuola (la madre di Natale Ferrara, Donna Emilia Capasso, è stata una delle prime maestre elementari fin dai primissimi anni del 1900, nota alla cittadinanza casoriana per il generoso spirito di dedizione alla scuola elementare e autrice di molteplici scritti di storia risorgimentale e di brevi saggi di pedagogia).
     Si ha notizia dagli archivi storici e dai registri battesimali delle Chiese parrocchiali di San Mauro Abate e di San Benedetto in Casoria che un avo del Nostro, il Nobile Donato Ferrara di Palmiero e di Donna Mirabella de Anna, nato a Casoria il 23 ottobre 1572, medico, partecipò al riscatto del feudo di Casoria da Fabio Capace Galeota da parte del casoriano Giovanni Pisa, sindaco dell’epoca, con istrumento del notaio di corte Massimini Passari in data 15 aprile 1631, al quale intervennero altresì don Ferdinando Afan Enriquez de Ribera, duca di Alcalà, viceré del Regno di Napoli, Giulio Comite e – per l’appunto – il Deputato Don Donato Ferrara.
     Il figlio di Donato, Tomase (medico lui stesso) sposava il 24 agosto del 1636 la N.D. Prudentia d’Anna, e da allora medici e fisici e speziali non mancheranno nella storia della famiglia, che aveva – evidentemente – una naturale tendenza all’esercizio delle professioni sanitarie.
     E’ in questo spirito e in questa storia e tradizione familiare che Natale Ferrara non deve avere dubitato, al termine del conseguimento del liceo scientifico, che la sua vera ed unica vocazione di medico gli era, per così dire, del tutto connaturale.